Prepararsi per ripartire: formarsi è guardare al futuro

All’inizio di luglio si è tenuto l’esame conclusivo della seconda edizione del Corso per Accompagnatore Turistico. L’esito è stato molto positivo, con la qualifica di 16 nuovi accompagnatori turistici.

Questa edizione del corso era praticamente conclusa quando è intervenuta l’emergenza covid, e per questo l’esame era stato sospeso in data da destinarsi. È stato un peccato per molti dei corsisti che avevano avviato collaborazioni interessanti con le agenzie presso le quali avevano svolto il tirocinio.

Molte prospettive sono legate al turismo da e verso l’europa dell’est.

Ritrovarci in aula dopo tanti mesi è stata quindi un’occasione per raccogliere le loro impressioni, ed è stato bello scoprire come, nonostante questa battuta d’arresto, molti di loro siano positivi e pronti a praticare la professione.

Le cose sono cambiate, e probabilmente anche gli operatori del turismo dovranno cambiare, stando ben attenti alle opportunità e alle richieste del nuovo mercato.

Nonostante le difficoltà in effetti anche gli stage della terza e della quarta edizione del corso, tuttora in svolgimento, ci confermano che molti tour operator stanno tentando nuove strade, e sono interessati a programmare collaborazioni con nuovi accompagnatori turistici.

Valeria ha avuto un’esperienza di stage che le ha permesso sia di fare attività di back office, con la progettazione dei tour, sia “sul campo”. Per lei le prospettive professionali sono molto positive:

Nadia Ferrari ci ha raccontato qualcosa della sua esperienza presso Pennoni Autonoleggi:

Vedi le testimonianze dei partecipanti alla prima edizione!



Categorie